Il collezionista di sestanti

“La tecnologia non è infallibile, se i sistemi vanno in avaria te la devi sapere cavare comunque”. A parlare così è Federico Hansberg, istruttore del CVC che tiene il Corso di navigazione astronomica con le rette di altezza e grande appassionato di sestanti, con una collezione che vanta più di cento pezzi.

Per questo saper fare il punto nave con le stelle è così importante?

Certo. A titolo di esempio, in un passato recente la US Navy aveva abolito il calcolo delle rette d’altezza dal suo corso di studi degli ufficiali: ebbene, dopo vent’anni di sospensione nel 2012 lo hanno dovuto reintrodurre approfittando, per far ripartire il corso, della presenza dell’ Ufficiale di collegamento della Marina Militare Italiana, il Comandante Raimondi, che era distaccato negli Stati Uniti, perché in vent’anni si erano esauriti anche gli ufficiali USA in grado di insegnare la navigazione astronomica. Il problema è che la navigazione astronomica è anche l’unica tecnica di navigazione immune da cyber-attacchi di guerra elettronica.

Quali sono le peculiarità del corso che tieni per il CVC?

Per cominciare è un corso che tratta solo e subito il metodo delle rette di altezza, detto di St. Hilaire. Che io sappia è l’unico che in un week end ti mette in condizione di imparare a fare il punto nave con sestante, tavole e stelle (gli altri durano molto di più, ndr). Inoltre, è l’unico corso nel quale tutti gli allievi hanno a disposizione uno strumento vero e non di plastica.

E questo è un grande valore aggiunto?

Sì perché il sestante è uno strumento delicatissimo per cui in Marina ti insegnano che non si presta mai il proprio a qualcun altro. Quindi l’unica possibilità è comprarne uno o rivolgersi ad una grande scuola come il CVC che ne ha a disposizione alcune decine.

Ma il sestante di plastica non funziona bene lo stesso?

Quello di plastica non è meno preciso ma è più difficile da usare perché perde l’azzeramento con estrema facilità, quindi il principiante che crede che il sestante di plastica sia più adatto a lui è completamente fuori strada perché prima di ogni osservazione bisogna fare la rettifica e il controllo degli specchi mentre con quello di metallo viene rettificato solo una volta all’inizio della navigazione

I sestanti e i manuali di calcolo

sestanti CVC

 

Ci sono altre specificità nel tuo corso?

Una, fondamentale. Per il calcolo normalmente si usano delle tavole logaritmiche che sono un po’ il motivo principale per cui l’astronomia nautica non è mai stata molto popolare nel diporto, perché i conti fatti in mare con la barca che balla sono tutt’altro che piacevoli. Ma per fare questi calcoli abbiamo scelto delle tavole speciali praticamente sconosciute in Italia che sono solo di 36 pagine al posto di quelle comunemente utilizzate nel mondo nautico italiano, di derivazione statunitense che consistono in sei volumi, insomma una specie di Treccani, molto ingombrante da portare in barca. Le tavole che usiamo noi sono le più compatte in assoluto e alla fine del corso ogni studente si tiene quelle che ha imparato ad utilizzare.

Alla fine del corso, cosa è in grado di fare l’allievo?

Alla fine tutti riescono a centrare il bersaglio della parte nera, del centro insomma; significa che tutti otterranno la stessa altezza misurata del sole o dell’astro che stanno osservando puntando rimanendo nella tolleranza di due sessantesimi di grado che è la massima precisione che può ottenere anche un esperto perché è la massima risoluzione che può ottenere l’occhio umano quando si utilizza un cannocchiale con quattro ingrandimenti (un ingrandimento maggiore produrrebbe troppe vibrazioni in mare, ndr)

Ma se pensate che sia facile siete decisamente fuori strada…Grazie Federico per il tuo prezioso contributo

Per prenotazioni e info QUI

Torna su
Di seguito trovi informazioni utili per frequentare i nostri corsi, per qualsiasi chiarimento, telefonaci al +39.02.86452191.

Entro un mese (30 giorni) prima dell’inizio del corso:

  • effettuare il saldo del corso online con carta di credito o bonifico bancario (mediante il tuo account CVC)
  • caricare sul tuo account CVC un certificato medico (per attività almeno non agonistica) in PDF. Senza certificato non si è ammessi ai corsi
  • se è il tuo primo corso al CVC, caricare anche una tua fotografia formato tessera.
  • compilare di dati anagrafici nel tuo account: menu “dettagli account” e menu “anagrafica”.
  1. Per il bagaglio usa sacche morbide che, piegate, occupino poco spazio (no valige rigide).
    Ricorda che alla base non sono in vendita sigarette e tabacchi.

    Per tutti i corsi:

    • se sei già stato al CVC, porta il LIBRETTO DI VELA, verrà compilato dal tuo Capo Turno
    • sacco a pelo (oppure lenzuolo + coperta)
    • coltello da marinaio (*) necessario in barca per sicurezza e a terra come posata (vedi foto nel ns sito in “Equipaggiamento Consigliato” o “Domande Frequenti”)
    • scarpe da barca e anche stivali da barca per i corsi cabinati
    • 2-3 cambi di biancheria
    • 2-3 cambi di calze sportive
    • pantaloni corti e lunghi casual
    • magliette leggere a maniche lunghe e cappelli per evitare scottature (consigliati i colori chiari)
    • maglioni di lana/pile (almeno 2) per affrontare il freddo presente in mare anche nei mesi estivi
    • articoli per l’igiene personale* ed asciugamani
    • torcia a pile*
    • occhiali da sole
    • guanti da vela*
    • federa (solo corsi itineranti)
    • creme solari

    In particolare per i corsi su derive:

    • magliette leggere a maniche lunghe o corte, in lycra
    • giubbetto spry top
    • muta in neoprene*, indispensabile in primavera e autunno, consigliata anche in estate
    • borraccia o bottiglia termica
    • scarpe da vela alte con calze (per proteggere i piedi dalle cinghie) o, meglio, calzari in neoprene*. Per i corsi D3, D4 e D5 possono essere utili le ginocchiere.

    In particolare per i corsi su cabinati:

    • cerata da vela (*) leggera o pesante a seconda della stagione
    • scarpe da barca con suola adatta (no Superga o simili, si scivola), stivali nei mesi più freschi.

    * articoli che possono essere acquistati presso lo spaccio di Caprera

Dal continente > Olbia

Via nave (arrivo ad Olbia o Golfo Aranci)

  • con TIRRENIA, MOBYLINES o GRIMALDI, partenze da Genova, Livorno (la sera prima) o altri porti e arrivo ad Olbia con TIRRENIA o MOBY, partenze da Genova (la sera prima) o altri porti e arrivo ad Olbia. Per informazioni sulle Convenzioni in atto invia una mail in segreteria.
  • con SARDINIA FERRIES con partenza da Livorno (la sera prima) e arrivo a Golfo Aranci.

Via aereo (arrivo ad Olbia)

  • AIRITALY, EASYJET o altre compagnie, con partenze dalle principali città italiane

Olbia > Palau

Palau è a 50 km da Olbia, questi i mezzi di trasporto (durata percorso circa 1 ora):

  • da Olbia porto (stazione marittima), autobus di linea ARST . Prezzo circa 3 Euro
  • da Olbia centro (stazione bus), autobus di linea ARST con partenze ogni ora
  • da Olbia aeroporto:
    – servizi di autobus ogni ora per Olbia centro
    – TURMOTRAVEL (0789/21487) effettua un servizio diretto da Olbia aeroporto a Palau nei mesi estivi – vedi orari: https://gruppoturmotravel.com/linee-extraurbane
    – servizio di taxi Mario Aisoni, con cui il CVC ha una convenzione (70 Euro per il taxi fino a 4 persone, 90 Euro per pulmino da 5 a 8 posti, 15 Euro a persona per pullman per gruppi di oltre 8 persone). Prenotazioni al n°0789/709309 oppure online www.sardegnatours.it . Il sig. Aisoni invierà il mezzo più idoneo (taxi, pulmino) in base al numero delle prenotazioni.

Palau > La Maddalena

Da Palau a La Maddalena traghetto di linea (15 minuti circa).

La Maddalena > Base di Caprera

Ogni sabato a La Maddalena ore 13:45, sul Lungomare via Amendola, partenza motobarca Apollo II con un’insegna CVC trasporterà gli allievi a Caprera (appuntamento 10/15 minuti prima). Prima del 1 maggio e dopo il 31 ottobre la motobarca sarà sostituita da pullman, stesso orario e punto di ritrovo.
Telefono da usare solo il sabato d’arrivo in caso d’emergenza: 347/6749599.
Se arrivi in ritardo, da La Maddalena puoi chiamare un taxi (vedi recapiti tra i Telefoni Utili – prezzo medio 23/30 Euro o più).
Il Centro Velico Caprera non organizza viaggi collettivi ma segnala l’esistenza di una Pagina Facebook dedicata ad arrivi e partenze affinché i partecipanti possano organizzarsi al meglio il viaggio.

In auto è sconsigliato arrivare alla Base

L’accesso è consentito solo fino al cancello della banchina del Precrociera, da lì attendi l’arrivo degli altri allievi con il traghetto da La Maddalena. Per tutta la durata del corso non avrai occasione di utilizzarla.
Per le auto vige il divieto di circolare all’interno del Parco, se non dietro il rilascio di un particolare permesso, da richiedersi direttamente all’Ente Parco (Tel. 0789/79021).
Si consiglia di lasciarle a Palau.

  • La base ha 3 insediamenti nella costa Sud dell’isola:

    • Punta Coda dove solitamente alloggiano i corsi di Iniziazione deriva
    • Perfezionamento, dove solitamente alloggiano altri corsi di deriva o cabinati
    • Precrociera, dove solitamente alloggiano i corsi Cabinati.

    A Punta Coda c’è un’infermeria del CVC.

Allo sbarco dal traghetto gli allievi di ogni corso vengono radunati e viene loro assegnato il posto nei dormitori. Prendi possesso del tuo posto letto, vestiti in modo adeguato per la prova di nuoto e di scuffia (corsi di iniziazione deriva) o per l’attività sulle barche. Verrete quindi riuniti in aula per ricevere istruzioni dal Capo degli istruttori (Capo Turno) e dal personale della base.
Nell’insediamento dell’Iniziazione di Punta Coda vi sono delle cassette di sicurezza individuali. Ti verrà consegnata la chiave dietro cauzione di 50 Euro. Negli altri insediamenti ci sono delle casseforti collettive. La Scuola non risponde per il furto di oggetti lasciati incustoditi. Evitare di portare oggetti preziosi o eccessive somme di denaro.

Gli orari
La vita a Caprera è regolata dai seguenti orari :
06.30 sveglia
07.00 prima colazione
07.45 lezione
09.00 imbarco
12.30 sbarco
13.00 pranzo
13.45 lezione
14.30 imbarco
18.30 sbarco
20.00 cena
21.00 commenti sulla giornata
22.30 silenzio

Particolare attenzione viene raccomandata al riposo nelle ore notturne: l’attività sportiva molto intensa infatti non consente di perdere ore di riposo.

  1. Il Centro Velico Caprera è una scuola di vela e di mare, non un centro di vacanze: la frequenza ai corsi richiede impegno, disciplina, spirito di adattamento ed accettazione di norme comportamentali. L’accesso alle Basi è riservato solo a chi è docente o allievo in un corso in atto. Non sono ammessi auto (che devono rimanere fuori dal cancello) o motocicli, né cani o altri animali. L’accettazione ai corsi è ammessa a insindacabile giudizio della Scuola.
  2. Arrivi e partenze devono avvenire rigorosamente nel rispetto delle date e degli orari previsti. Nessuna responsabilità è assunta dal Centro con riferimento ai viaggi da e verso la base di Caprera.
  3. Non è consentito assentarsi, anche temporaneamente, dalla Base se non per giustificati motivi e con l’autorizzazione del Capo Base. Non sono ammesse visite di parenti o amici, se non espressamente autorizzate dal Capo Base.
  4. L’ordine e la pulizia, essenziali in una vita comunitaria, riguardano, oltre che la propria persona e gli effetti personali, anche i dormitori, i locali ed i servizi comuni, l’ambiente circostante, nonché le attrezzature e le dotazioni della Base.
    Vitale per la Scuola è la cura delle imbarcazioni e dei materiali.
  5. Il sonno dopo una giornata intensa e faticosa è un diritto sacro, per cui ogni rumore in prossimità dei dormitori deve cessare all’ora del silenzio. Radioline, mangianastri o simili non sono graditi ed il loro uso è vietato nei locali comuni. Da utilizzare con discrezione anche i telefoni cellulari, che vanno comunque spenti durante le attività comuni.
  6. Nei corsi con alloggiamento in camerate, gli allievi non possono frequentare i dormitori riservati alle allieve e viceversa.
  7. La sicurezza è tema dominante della didattica sia in mare sia a terra: dall’obbligo di indossare il salvagente ai mezzi di soccorso ed ai mezzi antincendio. Tutti contribuiscono all’opera di prevenzione, per evitare danni a persone e attrezzature.
  8. Il Capo Base ha la facoltà di allontanare dalla Base gli allievi che dimostrano di non essere idonei alla vita comunitaria della scuola o che si sono resi colpevoli di gravi mancanze.
  9. L’uso delle imbarcazioni è consentito per le attività istituzionali della Scuola. Ogni altro uso deve essere autorizzato dal Capo Base.
  1. Oltre ai telefoni personali, per mettersi in contatto con gli allievi, da maggio a ottobre, si può telefonare alla Segreteria di Caprera (0789/727769). Negli altri periodi invece La Segreteria si trasferisce a La Maddalena (tel. 0789/738529).
    Non è consentito usare i telefoni cellulari in barca o durante le lezioni a terra.
    Il loro uso è consentito solo nei momenti liberi.
  1. Tutti gli allievi partecipano alle attività comuni (distribuzione dei pasti, pulizia della mensa, dei dormitori e dei servizi, aiuto in veleria e sui gozzi). Ciò aiuterà ad acquisire la mentalità della vita in comune su una barca dove tutto l’equipaggio contribuisce alle attività di bordo.
    Per un giorno, nei corsi settimanali, o due giorni, nei corsi quindicinali, ogni allievo viene impiegato nella “comandata”.
  1. Lo spaccio del CVC è a Punta Coda e al Precrociera, è aperto ogni giorno (domenica compresa).
    Orari: Punta Coda 12.30-13.00 19.00-20.00. Precrociera: 19.00-20.00. Entrambi sono aperti di sabato dalle 10.30 alle 13.00. Allo spaccio si può pagare con bancomat o carte di credito.
    Presso lo spaccio puoi trovare:
    • capi tecnici per la vela:
    – giacche a vento;
    – guanti da vela;
    – stivaletti da muta;
    – mute in neoprene;
    – pantaloni da vela;
    – stivali (su richiesta).
    • abbigliamento per la vela:
    – polo, maglie, maglioni;
    – scarpe (su richiesta).
    • accessori vari: coperte, sacchi a pelo, coltelli. Non sono in vendita sigarette
    Puoi trovare inoltre:
    – bevande, biscotti, snack, ecc.;
    – articoli per l’igiene personale.
    Se ci sono esigenze particolari (medicine, ecc.), l’addetto allo spaccio può acquistare di volta in volta a La Maddalena il necessario.

    Dalla settimana 23 alla settimana 30 allo spaccio di Punta Coda non verranno venduti alcolici.

  1. Coca cola, birra, vino e altre bevande possono essere acquistate tramite il personale dello spaccio.
    L’acqua minerale in tavola ed in barca è fornita gratuitamente, se qualcuno desidera averne di più per esigenze personali, può acquistarla a 0,60 Euro (bottiglia da 2 litri).

  1. Si raccomanda di portare il tesserino personale dell’ASL. A Caprera esiste un’infermeria.
    Nel caso sia necessario il trasferimento in un ospedale a La Maddalena o ad Olbia l’allievo dovrà pagare il mezzo per il rientro alla Base.

  1. L’ultima mattinata di permanenza a Caprera è dedicata al rassetto delle barche, delle vele, dei dormitori e alle ultime formalità burocratiche, fra le quali la compilazione del QUESTIONARIO (che intanto avrai ricevuto via email nelle prime ore della mattinata), dove potrai esprimere il tuo gradimento sulle attività della scuola ed i suggerimenti per migliorarle: diamo molta importanza alla tua opinione! Dopo la compilazione del questionario, dovrai preparare i tuoi bagagli.
    Gli allievi vengono riportati a La Maddalena verso le 12.00 con motobarca (prima del 1 maggio e dopo il 31 ottobre la motobarca sarà sostituita da un pullman). Da La Maddalena potrai prendere un traghetto per Palau e da Palau il bus di linea per Olbia. Consigliamo di prenotare un volo o un traghetto in partenza da Olbia dalle ore 18.00 in poi.

    Orari Autobus di linea ARST e TURMOTRAVEL – Olbia-Palau-Olbia
    ARST: consulta il sito http://arst.sardegna.it/orari_e_autolinee.html o chiama il numero verde 800 865 042
    TURMOTRAVEL: consulta il sito http://www.gruppoturmotravel.com/trasportopubblico.php o chiama il numero 0789/21487

  1. Segreteria Milano 02/86452191
    Segreteria Caprera 0789/727769
    Segreteria Maddalena 0789/738529
    Ospedale La Maddalena 0789/737732
    Taxi Aisoni (Olbia/Palau) (anche per pulmini) 0789/709309
    Taxi Todde 330/649933
    Taxi Acciaro (anche per pulmini da 6) 340/1554000 328/800335
    Taxi Musa Roberto (anche per pulmini) 347/3706074

    Telefono da chiamare solo il sabato d’arrivo in caso d’emergenza: 347/6749599

[fc id='4'][/fc]
[fc id='3'][/fc]
[fc id='2'][/fc]
Centro Velico Caprera
SEI UN NUOVO UTENTE?

Una password verrà inviata al tuo indirizzo e-mail.